Whatsapp

+39 371 480 6312

Mobile

+39 371 480 6312

Mail

ciao@francescopelliccia.it

POS mobile senza abbonamento, da collegare al cellulare? SumUp!

Indice

Cash back, cashless. Il denaro in contanti diventa merce sempre più rara: non è questa la sede per ragionare di economia-politica, né tantomeno sono io la persona più indicata a farlo. La mia è solo una breve riflessione per scegliere uno strumento utile dal punto di vista professionale e rispondente alla crescente necessità di gestire i pagamenti con carte e bancomat incentivata dall’iniziativa del Cashback.

Come scegliere un POS da acquistare?

Per alcune attività commerciali era già obbligatorio per legge, per altre o per i professionisti è una modalità di pagamento in più da offrire al cliente, ma è anche una tecnologia utile per farsi pagare contestualmente alla vendita del prodotto o all’erogazione del servizio. Spesso, la propria banca fornisce il servizio, ma con costi di abbonamento oltre alle percentuali trattenute sulla transazione.

Nel mio caso ho scelto SumUp: ho acquistato il lettore di carte AIR di SumUp nel 2018 e mi soddisfa, perché la trovo una soluzione utile e veloce per disporre di un metodo di pagamento in più rispetto al canonico bonifico bancario o a Paypal. Lo trovo utile per i pagamenti contestuali alle consulenze, senza dover ricorrere ai soldi in contanti, anche perché per un professionista è opportuno ricevere il proprio compenso attraverso transazioni tracciabili, così da avere riscontro con la fatturazione.

POS Mobile da collegare allo smartphone

Praticamente, il lettore di Carte Air di SumUp si connette allo smartphone o al tablet, tramite la connessione wi-fi o i dati mobili e consente di accettare i pagamenti da tutte le carte, tutti i circuiti e tutti i metodi di pagamento. Il lettore è NFC e accetta anche i pagamenti contact-less, cioè semplicemente avvicinando la carta o lo smartphone, oppure con Chip & PIN.

Oggettivamente è comodo: lo si porta con sé o si può tenerlo sul bancone, non ci sono cavi perché è a batteria e, tra l’altro, con una carica è possibile eseguire fino a 500 transazioni. L’unica accortezza da seguire è evitargli urti, cadute o colpi perché è un po’ delicato. A me è capitato dopo circa un anno dall’acquisto, ma ne ho avuto uno nuovo in sostituzione senza costi aggiuntivi: ho spedito il vecchio apparecchio (caduto accidentalmente) non più funzionante e mi hanno inviato il nuovo tramite corriere.

Mobile POS: tutto quello che c’è da sapere

SumUp è immediato, 4 passaggi in tutto:

  1. Dalla schermata principale dell’app si inserisce l’importo
  2. Si connette il lettore allo smartphone attivando il bluetooth
  3. Si può accettare il pagamento contact-less, Chip & PIN, Google Pay e Apple Pay
  4. Si può inviare al cliente la ricevuta via mail o SMS, oppure stamparla.

POS Mobile senza abbonamento

SumUp è flessibile e può essere usato tramite l’app senza costi di noleggio:

  • Non ci sono vincoli contrattuali o canoni mensili
  • Si paga una commissione unica dell’1.95% su tutti i pagamenti ricevuti da tutte le carte
  • Ci si registra in un attimo online, senza lungaggini burocratiche inutili
  • È possibile accettare pagamenti immediatamente se si è in trasferta o presso il proprio ufficio, punto vendita o negozio
  • Il denaro viene accreditato sul proprio conto in 2-3 giorni lavorativi
  • È possibile tenere traccia delle vendite dal pannello sul sito di SumUp
  • Rientra nel Cashback si stato e tutti i dispositivi sono compatibili con l’iniziativa.

La comodità del pannello sta nel poter creare e gestire il catalogo prodotti, seguire l’andamento delle vendite, creare resoconti e gestire gli account dei dipendenti.

SumUp offre anche altre 2 soluzioni: il Lettore di Carte 3G e quello 3G + stampante, ma dal momento che non li possiedo né li uso, rimando al sito per scoprirne le caratteristiche.

 © Foto SumUp

© 2020-2022 Francesco Pelliccia
Partita IVA 12432661002